Via Urbano Isnardi, 13 ASTI
349 6729627
madonnadelportone@outlook.com

Progetti

Maria, Porta del Paradiso, prega per noi.

La valorizzazione pastorale del Santuario è legata anche al recupero di tutti i suoi spazi e le sue pertinenze. Qui sotto puoi vedere quello che si sta facendo e quello che è stato fatto.

Puoi collaborare alla missione del Santuario con il tuo sostegno!

Quali sono i progetti in corso?

Il Santuario della beata Vergine del Portone apre le sue porte.

Acquisto degli arredi e delle attrezzature necessarie per gli spazi interni del centro di spiritualità del santuario e sistemazione degli spazi esterni.

I locali recentemente ristrutturati grazie al contributo della Diocesi e della Fondazione CRT necessitano ora di essere arredati e attrezzati per l’accoglienza dei fedeli e dei gruppi che vogliono visitare il Santuario e fare un’esperienza di spiritualità e fraternità. Allo stesso tempo occorre sistemare l’area esterna per poterla rendere maggiormente godibile e per facilitare l’accesso ai locali interni.

Illuminiamo la Madonnina sulla Cupola del Santuario

L’usura del tempo hanno reso inservibili i proiettori luminosi che illuminavano la statua della beata Vergine posta sulla cupola del nostro Santuario.

Così è stata interpellata Edilizia Acrobatica per verificare la funzionalità dell’impianto e controllare che a quell’altezza (50 metri circa) tutto fosse in sicurezza. Un primo sopralluogo è già stato fatto. A breve verranno sostituiti i corpi illuminanti. Per questo è stata chiesta la tua collaborazione, che è stata molto generosa!

Qui sotto qualche scatto del primo intervento:

Progetti realizzati

Ristrutturazione della casa canonica

Iniziati a marzo 2023, sono durati un anno i lavori di ristrutturazione. Si tratta di un primo lotto che ha permesso di avere finalmente usufruibili alcuni locali del Santuario destinati a diventare un luogo per condividere esperienze di fraternità e spiritualità.

Si tratta del piano terra di circa 200 mq di cui un salone polivalente e del primo piano in cui si sta insediando Atelier Nardos (vesti per la liturgia) in collaborazione con la Caritas diocesana.

La ristrutturazione è stata possibile grazie al contributo della Diocesi di Asti di 240.000 euro, della Fondazione CRT di 210.000 euro e forse anche dalla tua generosità. Resta da provvedere al tetto e alla sistemazione del giardino interno e abbattimento barriere architettoniche.

Ecco il reel dell’inaugurazione:

Un video dei lavori fin qui svolti:

Qualche immagine prima e durante i lavori:

I tetti del Santuario

Anno 2021. L’importo dei lavori è stato di circa 102.000 euro. Il progetto, autorizzato dagli enti di tutela, ha ricevuto un contributo CEI (8 x mille) di 59.500 euro e un contributo dal Comune di Asti di 25.000 euro.

Con la generosità di molti e forse anche con il tuo sostegno si è provveduto alla restante parte. GRAZIE!

Ecco un video a lavori fatti:

Qui sotto, la situazione precedente ai lavori:

Lavori di sgombero e rimozione garage

Anni 2019-2020. In quel periodo con l’aiuto di alcuni volontari è stata fatta una grande opera di pulizia e gli ampi locali seminterrati sono stati sgomberati da materiali di ogni genere che nei decenni sono stati lì accumulati.

Sono stati smantellati 22 box fatiscenti e la copertura in amianto smaltita secondo le norme vigenti.

Qui puoi vedere qualche testimonianza del lavoro svolto:

Scan the code